PALAZZO VALPERGA GALLEANI

Nel piano di ristrutturazione del Palazzo Valperga Galleani l’arte è in primo piano e fa parte integrante del progetto di recupero.
L’incarico di progettare e realizzare un corpus di opere d’arte ad hoc per il palazzo, ma che fossero al tempo stesso godibili dai curiosi, è stato affidato a Richi Ferrero.
L’artista ha ideato un percorso artistico che include il ‘Giardino Verticale’, il ‘Giardino Barocco’, ‘Come se a Torino ci fosse il mare’ e ‘La Maschera’.
L’invenzione artistica nasce dal desiderio di reinterpretare la presenza del giardino barocco originale quale citazione dello ‘spazio onirico’, momento di raffinata e rigorosa decorazione dello spazio comune.
Il luogo originale non esiste e non può esistere più, ma la sua memoria rinasce, oggi, nella verticalità che dalla corte sale ai tetti per vivere come giardino-citazione sospeso nell’aria.