LuciCanti di Maggio

Diciannove concerti ad interpretare la “musica dello spirito”, dieci chiese e la facciata di Palazzo Reale coinvolte, una galleria d’arte per le vie della città.
La chiesa, luogo di culto e di comunione, ma anche spazio ideale di incontro di culture diverse che si specchiano, di differenze che si eguagliano. Diciannove serate di concerto e celebrazione di patrimoni musicali lontani fra loro, nel tempo e nello spazio, testimonianze di popoli che sprigionano, nel confrontarsi, forza e fascino moltiplicati. Cinque chiese. Cinque scrigni preziosi custodi di straordinari affreschi, dipinti, statue. Un patrimonio che riposa nella penombra, spesso dimenticato o sconosciuto.
Nella festa dei LuciCanti, dall’oscurità, aprendo la strada alla musica, un fascio di luce si accende su un volto, il braccio di un santo, il dettaglio di un affresco, un frammento di statua, di stucco, di architettura. Il racconto delle note si mescola al dialogo luminoso dei frammenti, e la magia si compie: stili ed epoche diverse, messaggi complementari, dialoganti, che visivamente e musicalmente sembrano dare alla luce un nuovo messaggio tutto da decifrare... durante il concerto si compone un gigantesco “retablo”, un inedito racconto per immagini della grandiosità dei popoli e delle culture.
La città come scenario. Strizzando l’occhio alla notte, come uno scherzo della luna o della storia, frammenti e dettagli di capolavori dell’arte sacra dal XII al XVIII secolo, escono nelle strade e illuminano nelle notti, mescolandosi sapientemente ai pieni e ai vuoti delle architetture, le facciate di sette delle più importanti chiese del centro storico della città. Tra le chiese, un ospite d’eccezione, Palazzo Reale, che si fa fondale di interi capolavori dei maestri dell’arte italiana.
Un frammento d’arte incontra un frammento architettonico e per una notte gioca a mescolare le forme dell’immobile edificio, trasfigurandolo... una danza notturna di forme e colori... un inedito incontro tra la grande arte e la grande architettura e... nel segreto della sera, la città si trasforma in un gigantesco museo a cielo aperto.